Muffa in bagno: cosa fare?

Aiuto! Muffa.
E ora?

Il bagno può essere un ambiente più bello e piacevole e non più solo il luogo per la pulizia del corpo. Purtroppo c'è anche un ospite indesiderato che si trova a proprio agio nel nostro bagno: la muffa. La muffa non è soltanto fastidiosa ma può avere anche conseguenze dannose sia per la salute che sul piano economico.

In questo sito potete documentarvi su come si forma la muffa in bagno e in altri ambienti sanitari, come danneggia la salute e l'edilizia, come si combatte e soprattutto come si evita. Inquilini, affittuari, proprietari di case, architetti e operai specializzati trovano qui informazioni utili che aiutano a prevenire i danni alla salute e agli edifici.

Aerare, ...ma
adeguatamente.

Un'adeguata aerazione del bagno permette il ricambio dell'aria umida con aria secca, eliminando così un fattore determinante per la formazione della muffa. Ecco qualche suggerimento utile su come aerare l'ambiente.

  • Tenere la finestra aperta durante la doccia!
  • Aprire completamente la finestra così da assicurare un rapido ricambio d'aria!
  • D'inverno l'aria esterna è chiaramente più asciutta. Quindi la fase di aerazione può essere più breve!
  • Bagni senza finestre: attivare a lungo l'aerazione automatica!

Qui potete trovare ulteriori suggerimenti per una corretta aerazione!

Eroi
antimuffa

OTTOSEAL® S 130
Silicone per pietra naturale e sanitari con protezione antimuffa a effetto prolungato, a base di ioni d'argento, ideale per le fughe degli ambienti sanitari a elevate esigenze.
Volete saperne di più? Cliccate qui!

Argento per
il vostro bagno

L'azione antibatterica dell'argento è nota già da lungo tempo. Ai tempi della peste si usava mettere una moneta d'argento sotto la lingua. E quando ancora non esistevano i frigoriferi, si metteva una moneta d'argento nel latte per mantenerlo più a lungo. In medicina l'argento viene impiegato ad esempio per i cerotti o per gli strumenti chirurgici. Ma l'argento non è semplicemente argento. Leggete qui per saperne di più sull'impiego di questo metallo nobile utile contro la formazione della muffa in bagno.

Suggerimenti per risanare
il bagno

Progettate di risanare il vostro bagno? Oppure volete sostituire la vostra vecchia vasca da bagno? Le vostre piastrelle non sono più alla moda? Allora cogliete l'opportunità di rinnovare il vostro bagno proteggendolo a lungo termine dalla formazione della muffa. Rinunciate ad esempio alla piastrellatura a filo soffitto. Le piastrelle non possono assorbire l'umidità dell'aria. Così si forma rapidamente condensa e quindi umidità nelle fughe di dilatazione e in quelle di raccordo. Proprio l'ambiente ideale per la muffa! La pietra naturale può essere trattata soltanto con siliconi specifici, altrimenti gli oli di silicone si infiltrerebbero nelle venature della pietra formando antiestetici aloni scuri. I siliconi per fughe OTTO (qui ulteriori informazioni) prodotti con la tecnologia a base d'argento Fungitect® di OTTO proteggono le fughe adeguatamente e a lungo, tutelando sia la salute che l'ambiente. Questi siliconi sono disponibili in vari colori con cui è possibile dare tocchi di stile diversi al vostro ambiente. Fatevi consigliare da un operaio specializzato o, se fate il lavoro voi stessi, da un commerciante del settore!

Il bagno può essere un ambiente più bello e piacevole e non più solo il luogo per la pulizia del corpo. Purtroppo c'è anche un ospite indesiderato che si trova a proprio agio nel nostro bagno: la muffa. La muffa non è soltanto fastidiosa ma può avere anche conseguenze dannose sia per la salute che sul piano economico.

In questo sito potete documentarvi su come si forma la muffa in bagno e in altri ambienti sanitari, come danneggia la salute e l'edilizia, come si combatte e soprattutto come si evita. Inquilini, affittuari, proprietari di case, architetti e operai specializzati trovano qui informazioni utili che aiutano a prevenire i danni alla salute e agli edifici.